Con il Codice Rosso mai più violenze

In Italia viene uccisa una donna ogni 72 ore. Le vittime di stupro sono circa 650mila. Nove donne su dieci, però, non riescono a denunciare. C’è troppa urgenza di intervenire, per questo dovevamo approvare al più presto la nostra proposta sul codice rosso e le norme antiviolenza su donne e bambini.
Anche per incoraggiare le vittime a denunciare, abbiamo pensato a una corsia preferenziale per le indagini: in questo modo chi ha subito violenze sarà sentito entro poche ore, così da poter bloccare subito l’aggressore ed evitare il peggio. Come al pronto soccorso: i casi vengono trattati a seconda dell’urgenza.

Con il Codice Rosso mai più violenze

In Italia viene uccisa una donna ogni 72 ore. Le vittime di stupro sono circa 650mila. Nove donne su dieci, però, non riescono a denunciare. C'è troppa urgenza di intervenire, per questo dovevamo approvare al più presto la nostra proposta sul codice rosso e le norme antiviolenza su donne e bambini.Anche di questa nuova legge parleremo a Italia 5 Stelle, per festeggiare i 10 anni del MoVimento. Vi aspettiamo il 12 e 13 ottobre alla Mostra d'Oltremare a Napoli. Intanto non fate mancare il vostro supporto anche con una donazione. CLICCATE QUI https://dona.ilblogdellestelle.it/?o=15Elvira Lucia Evangelista Devis Dori

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Sabato 17 agosto 2019

Poi abbiamo previsto pene più forti per chi si macchia di reati così gravi. Fino a 7 anni di carcere per chi è responsabile di maltrattamento e stalking; fino a 12 anni per violenza sessuale e fino a 14 anni per violenza sessuale di gruppo; in caso di atti di violenza sui minori il carcere può arrivare fino a 24 anni.

Il MoVimento 5 Stelle ha voluto inserire anche la norma che allunga i tempi per denunciare l’aggressore per fatti di violenza: non più 6 ma 12 mesi. Un passo così importante e delicato ha bisogno del tempo necessario per maturare.
Nasce finalmente il reato di revenge porn, una battaglia che noi del MoVimento 5 Stelle abbiamo condotto con impegno e passione. Basta impunità per chi rovina la vita di una persona lanciando nel fango del web le sue immagini intime.
La deformazione del volto con l’acido o qualsiasi altro sfregio permanente vengono puniti, poi, col carcere da 8 a 14 anni. Questa nuova legge ha un significato importante e decisivo, anche sul piano culturale. Alle donne e a tutte le vittime di violenza diciamo: dovete essere libere di vivere e liberi di vivere. Denunciate, lo Stato è dalla vostra parte!

Anche di questa nuova legge parleremo a Italia 5 Stelle, per festeggiare i 10 anni del MoVimento. Vi aspettiamo il 12 e 13 ottobre alla Mostra d’Oltremare a Napoli. Intanto non fate mancare il vostro supporto anche con una donazione.