Caso whistleblowing anche a Chioggia e a Lecce?

La sede dell’Ipab di Chioggia

Prosegue il nostro impegno per la tutela dei whistleblowers, ovvero quanti segnalano irregolarità negli ambienti di lavoro e che molto spesso, per questo senso civico, rischiano il posto di lavoro.


Questa volta l’episodio che intendiamo portare all’attenzione del governo è accaduto all’Ipab di Chioggia (Venezia), dove  nel 2010, il direttore, Piergiorgio Penzo che aveva sollevato dei presupposti di irregolarità nella gestione dei dipendenti, proponendo il ricorso ad un’agenzia interinale, è stato «degradato» a vice.

Accademia_esterno-300x242
La sede dell’Accademia di Belle Arti di Lecce

Un caso analogo è avvenuto a Lecce,  dove un docente dell’Accademia di Belle Arti della città  ha sollevato la questione relativa alla nomina del direttore in carica che, a causa di alcuni suoi comportamenti, ha trascinato l’istituto in una serie di indagini.

Il docente che ha messo in dubbio la sua nomina, dopo molte pressioni, ha dovuto trasferirsi

Ci sono i presupposti per un intervento? L’abbiamo chiesto ai ministri competenti.

Qui l’interrogazione del caso di Lecce

 

Lascia un commento