Emergenza abitativa: riuso delle città e consumo di suolo

consumo di suoloE’ stato accolto dal Ministro competente il mio ordine del giorno 9/2373/39 del 20 maggio 2014.  L’ordine del giorno è uno strumento con cui si impegna il Governo dandogli una direzione e linee guida su un tema specifico.

E’ oramai noto a tutti che le politiche di sviluppo urbanistico spesso sono state esclusivamente funzionali al profitto ed alla rendita fondiaria e che il trend di consumo di suolo nel nostro Paese è allarmante: il valore di superficie consumata procapite supera i 300 metri quadrati per abitante all’anno.

E’ necessario un adeguamento della normativa nazionale per permettere il raggiungimento delle strategie delineate a livello europeo per la limitazione, la mitigazione e la compensazione dell’impermeabilizzazione e del consumo del suolo.

Ho chiesto al Governo di impegnarsi a realizzare progetti per il riuso delle città secondo politiche volte al consumo di «suolo zero»,  attraverso il meccanismo dell’autorecupero, per evitare di realizzare nuove  costruzioni e per risolvere aspetti di degrado ambientale presenti in molte città.

Per saperne di più

 

Archivi

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento