Leggi inefficaci? Il Pd non dia la colpa agli altri!

Renzi e il suo PD fanno le leggi e poi danno la colpa agli altri. Sono pericolosi, incompetenti ed in malafede.

Prima con il loro falso in bilancio hanno consentito il “falso valutativo” delle voci in bilancio (crediti, immobili, mobili, ecc). È dovuta intervenire la Cassazione per porre in qualche modo rimedio, ma la norma resta li’, esattamente così come l’hanno scritta loro. In questo modo hanno agevolato i falsificatori dei conti delle società.

Poi hanno aumentato tutte le soglie di non punibilità nei reati fiscali e tributari (dall’iva, alle ritenute, alle indebite compensazioni, ecc.), legittimando in questo modo condotte, prima vietate, che mirano a sottrarre denaro alle casse dello Stato. In questo modo hanno agevolato i grandi evasori.

Poi hanno depotenziato il 416 ter cp sul voto di scambio politico mafioso, riducendo del 41% le pene ed escludendo il reato tutte le volte in cui non è provato che l’ottenimento dei voti sia avvenuto attraverso un patto che preveda l’utilizzo di metodi intimidatori tipici della mafia.

Poi hanno ridotto a sanzioni ben 112 reati penali (tra i quali l’abuso d’ufficio, l’appropriazione indebita, le frodi, i furti, le truffe, le lesioni personali, le percosse, ecc).

Poi hanno approvato il l’autoriciclaggio, escludendo però il reato tutte le volte in cui il denaro proveniente da precedenti reati (per esempio dalla corruzione) venga destinato all’utilizzo e/o al godimento personale.

Poi travolti dall’inchiesta Consip, si sono affrettati a limitare le intercettazioni escludendole per i reati di corruzione, a ridurre le risorse finanziarie previste per esse e a limitare i tempi alle Procure per chiudere le indagini. In questo modo è certo che le inchieste non avranno neanche più inizio.

E adesso, non contenti, tolgono i poteri di controllo preventivo ed in autotutela all’Anac sugli appalti e le gare pubbliche. Agevolando, in questo modo, ancora una volta, corrotti e corruttori. E cosa fanno loro una volta smascherati? Si arrampicano sugli specchi, parlano di errore o danno la colpa ad altri.

Davvero qualcuno può credere che tutte queste scelte per favorire il crimine e la corruzione siano casuali o frutto di errori e sviste? È chiaro che sono inaffidabili e non possono più governare il Paese.

Lascia un commento