DEPOSITATA INTERROGAZIONE AL MINISTERO DEI TRASPORTI SU MANCATA TUTELA DIPENDENTE ANAS

Whistle-blowing-copy

Siamo alle solite, un dipendente pubblico denuncia il direttore dei lavori che prende illegittimamente 230.000 euro e che succede? Subisce molestie a livello morale, vessazioni e persecuzioni da suoi colleghi e superiori. Alla fine è costretto a dimettersi.

Nel frattempo la procura della Repubblica di Perugia ha emanato tre avvisi di garanzia nei confronti dei dirigenti dell’azienda pubblica (Anas) contestando loro il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Per fare luce sull’accaduto e spingere ad una legislazione che tuteli seriamente i dipendenti (non solo pubblici, ma anche privati) ho depositato questa interrogazione!

Proposta di legge in materia di procedure concorsuali

Procedure concorsuali

 

La legge fallimentare vigente pone in essere una serie di problematiche che anziché aiutare le imprese italiane in difficoltà crea un effetto domino di crisi che si ripercuote su tutto il settore delle imprese italiane. In particolar modo il concordato preventivo permette ad imprenditori in difficoltà a capo di aziende spesso non risanabili di ottenere benefici preventivi e ritardare il fallimento.

Ho quindi presentato una proposta di legge che contiene una valida alternativa in grado di correggere il tiro sul concordato. Leggi tutto “Proposta di legge in materia di procedure concorsuali”

UN PRIMO PASSO NELLA LOTTA ALLA CORRUZIONE, MA NON BASTA

Businarolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il sistema di email criptate annunciato dall’Agenzia delle Entrate che consentirà ai dipendenti di denunciare gli illeciti in tutta sicurezza è un primo passo nella lotta alla corruzione. Ma non basta: occorrono una rivoluzione culturale, un sistema di tutele efficiente, tanta prevenzione e una ricompensa in denaro per chi segnala reati basata sulle somme recuperate dallo Stato grazie alle segnalazioni.

Trovate qui una mia intervista pubblicata sul Diario del web:
Leggi tutto “UN PRIMO PASSO NELLA LOTTA ALLA CORRUZIONE, MA NON BASTA”

Tav Brescia – Verona: Situazione ad alto rischio di illegalità

Esposto TAV

Questa mattina a Verona e provincia abbiamo annunciato che presenteremo un esposto, indirizzato a Procura della Repubblica e Questura di Verona, oltre che all’Arma dei Carabinieri, relativo alle imprese coinvolte nella realizzazione del tratto ferroviario ad Alta Velocità Brescia – Verona. Si tratta di un’azione congiunta con i rappresentanti del M5S di Brescia e provincia. Leggi tutto “Tav Brescia – Verona: Situazione ad alto rischio di illegalità”