Recupero Arsenale: inviata segnalazione all’Anac

Arsenale: è davvero un progetto che tutela il bene comune? È questo il quesito che Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle ha posto all’Anac, l’autorità nazionale anticorruzione. All’authority, in particolare, si richiede una verifica del rispetto delle normative vigenti per quanto riguarda il concorso di idee in project financing con cui si intende recuperare il monumento asburgico.

«Dopo vent’anni d’attesa – è il commento di Businarolo – la speranza era quella di vedere un’opera di recupero che pensasse davvero alla cittadinanza e al futuro, anche culturale, di Verona. Invece ci troviamo con un’ambigua operazione di finanza di progetto, che dà diritto di prelazione al progettista, e che prevede un significativo esborso del Comune, considerando la durata delle concessioni e il costo degli affitti. Molti spazi pubblici auspicati dai cittadini, inoltre, sono rimasti esclusi dal piano di recupero. Un compromesso al ribasso, che appare ulteriormente peggiorato alla luce dei ragionevoli dubbi sulla regolarità di procedura in Projecti Financing».

In allegato lettera segnalazione Anac su ex arsenale Verona

Archivi

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento